I COSMECEUTICI CHE FANNO LA DIFFERENZA

Cinque punti che distinguono le migliori formule.

Qual è la differenza tra un prodotto cosmetico «normale» e un “cosmeceutico”? Questa è la domanda che tutti coloro che sono alla ricerca di un trattamento antiaging veramente efficace si pongono, quando valutano le diverse marche e la numerosa offerta di prodotti.

I cosmeceutici sono una particolare categoria di prodotti cosmetici e come tali sono tenuti a garantire in primis la sicurezza d'uso, in accordo con la normativa europea a tutela dei consumatori.

La loro specificità consiste nell'essere formulati in modo mirato ad offrire soluzioni correttive per ogni singola esigenza dell'invecchiamento cutaneo, in analogia a quanto avviene in medicina quando si utilizza un farmaco topico (il termine cosme-ceutico deriva da una crasi tra cosmetico e farmaceutico). Essenzialità, biodisponibilità degli attivi e funzionalità mirata sono le caratteristiche che li distinguono dai normali cosmetici antiaging.

Dai nuovi laboratori di Ricerca&Sviluppo MyCli, i 5 punti cardine che contraddistinguono e caratterizzano i migliori prodotti cosmeceutici:

  1. Alta concentrazione di ingredienti attivi: la forza di un complesso attivo si esprime attraverso la scelta di molecole sinergiche che si potenziano reciprocamente.
  2. Veicoli ad alta permeabilità: nei cosmeceutici non si parla di eccipienti ma di sistemi formulativi che promuovono il massimo assorbimento cutaneo.
  3. Sicurezza testata: ogni prodotto prima di essere approvato deve superare un iter di analisi specifico e molto restrittivo.
  4. Vocazione correttiva: il primo obiettivo è la modulazione rapida e visibile dell’inestetismo cutaneo.
  5. Protocolli personalizzati: l’efficacia antiaging è la risultante di un insieme di azioni studiate per agire contestualmente rispetto ai bisogni individuali di ogni tipo di pelle, alle sue condizioni e ai fattori che ne determinano gli inestetismi.